acari

Dormire bene è fondamentale per affrontare la giornata nel modo giusto: un sonno ristoratore non è solamente un toccasana di benessere, ma anche l’antidoto alla vecchiaia, un importante elisir di giovinezza che preserva freschezza, energia e vigore fisiologici.

Il primo step per garantirsi sogni rilassanti è scegliere il materasso giusto che soddisfi le nostre esigenze, il secondo è la corretta manutenzione, fra cui rientra la pulizia.

Spesso i materassi, a causa della polvere che si accumula, diventano ricettacolo degli acari, degli organismi artropodi minuscoli, invisibili a occhio nudo: misurano infatti 1/4 di millimetro.

Questi esserini si nutrono della pelle umana, proprio così, delle pellicine di cute morta che perdiamo durante il sonno, lo strato epiteliale superficiale del nostro corpo; inoltre, provocano gravi insufficienze respiratorie e allergie, diventando un potenziale rischio per la nostra salute e il nostro benessere.

Come ridurre quindi il rischio che si formino degli acari della polvere?

In questo articolo scopriamo i trucchi e i segreti delle nostre nonne per liberarci in modo naturale di questi organismi, e i rimedi casalinghi da appuntare sull’agenda per una camera da letto pulita e disinfettata, salubre e vivibile.

Cosa sono gli acari

Dormire bene è una coccola che dobbiamo riservarci, ma molto spesso i nostri sogni sono disturbati dagli acari della polvere, dei piccoli aracnidi che misurano tra i 200 e i 44 millesimi di millimetro: non si vedono a occhio nudo, è necessario impiegare una lente di ingrandimento o un microscopio.

Questi insetti si annidano fra le lenzuola, nei cuscini e nelle federe, nei rivestimenti delle poltrone e nelle copertine con cui ci accoccoliamo sul divano dopo una dura giornata di lavoro.

Inoltre, sembra proprio che il materasso sia il luogo dove amano fare il nido, poiché gli acari si nutrono di pelle umana e delle pellicine che perdiamo durante il sonno. Questi micro-organismi non sono innocui, ma possono essere la causa di gravissime allergie e di crisi respiratorie che vanno a minare la salute e il benessere dell’individuo.

Come ci accorgiamo che ci sono degli acari nel nostro materasso

Gli acari non solo si nutrono della pelle morta e delle pellicine superficiali che perdiamo dal nostro corpo, ma vivono in profondità nello strato delle ghiandole sebacee.

Come accorgersi della presenza di questi organismi, dato che non si vedono a occhio nudo?

Semplice, analizzando alcuni sintomi fastidiosi come i seguenti:

– tosse;
– starnuti appena svegli e senso di rintontimento;
– congestione nasale e naso chiuso durante il sonno;
– si russa di più, anche in modo molto vigoroso e rumoroso;
– gli occhi prudono, sono gonfi e lacrimano;
– congiuntivite, occhi rossi appena svegli che continuano durante la giornata;
– un fastidioso senso di prurito al naso, alla gola o al palato;
– un senso di affaticamento generale, stanchezza cronica, malessere, debolezza, disturbi generalizzati del sonno;
– ipersensibilità alla luce.

Se avvertiamo queste sensazioni, allora gli acari si sono impossessati del nostro materasso, dei cuscini, delle federe e delle lenzuola, e occorre rimediare al più presto per non ammalarsi!

Come rimuoverli dal nostro materasso

La soluzione più efficace è di sicuro acquistare un materasso anallergico e anti-acaro, con tecnologia traspirante. Altrimenti, per chi ha già comprato un materasso realizzato in fibre naturali, ecco alcuni pratici consigli da ricordare con attenzione:

– non rifare subito il letto la mattina e lasciare aerare la stanza con le finestre aperte;

– passare tutti i giorni l’aspirapolvere nella stanza per ridurre al massimo il rischio di proliferazione di acari; una volta alla settimana almeno, concentrarsi anche sul materasso aspirando con lo specifico bocchettone dell’apparecchio;

– comprare cuscini e materassi sfoderabili e lavabili a una temperatura di 60°C, per eliminare per bene eventuali acari presenti tra le fibre dei tessuti;

– esporre al sole il materasso e i cuscini: sembra proprio che i raggi luminosi assicurino un’azione disinfettante e riducano al massimo la proliferazione degli acari della polvere;

– fare il bucato della biancheria ad alte temperature, almeno a 60°C, oppure con detersivi ionizzanti di nuova generazione ad alto potere disinfettante;

– raccogliere e aspirare i peli dei cani e dei gatti, curare la pulizia dei nostri amici a 4 zampe che sono il principale veicolo di trasmissione degli acari della polvere per l’uomo.

Un valido alleato per la nostra salute è sicuramente il bicarbonato di sodio, che è in grado di disinfettare il materasso in poche ore.

Durante le pulizie settimanali, dopo aver aspirato il materasso, si raccomanda di cospargere una dose generosa di bicarbonato di sodio (quello da cucina che si trova facilmente al supermercato) e di lasciar agire per almeno 4 ore.

Una volta che averà rilasciato il suo effetto purificante, si raccoglie ancora una volta con il bocchettone estraibile dell’aspirapolvere, quello che usiamo per gli interventi di precisione.

Consigli per evitare gli acari

In alternativa al bicarbonato di sodio, possiamo usare gli oli essenziali, da diluire direttamente in uno spruzzino con erogatore spray: sono molto efficaci il tea tree oil, l’olio essenziale di lavanda e quello di eucalipto, che regalano inoltre una piacevole sensazione di freschezza, di igiene e di pulizia.

Ottimo anche il tè: basta lasciare in infusione qualche bustina e spruzzarne il contenuto sul materasso, quindi lasciare asciugare al sole per potenziarne l’effetto igienizzante.

Conclusioni

Gli acari della polvere sono molto fastidiosi e spesso sono la causa di malesseri che disturbano non solamente il nostro sonno, ma anche il risveglio e la giornata a seguire.

Come regola generale, oltre ai rimedi casalinghi appena citati, si raccomanda di prestare particolare attenzione alla pulizia della biancheria da notte, come federe, copri cuscini, lenzuola e copri-materassi, che devono essere lavati almeno a 60°C: questa temperatura è in gradi di uccidere gli acari e gli altri organismi nocivi per la salute.

Dove acquistare un materasso antiacaro a Roma

Acquista il tuo materasso antiacaro da chi ha fatto del benessere del riposo il suo mestiere. Ciscidda Materassi Roma Centro, da oltre 50 anni ha un solo obiettivo: regalarti il massimo del comfort in camera da letto.

Il nostro punto vendita, situato a Roma, in pieno centro storico e a due passi da Torre Argentina, è specializzato in materassi anallergicicuscini, topperreti ortopediche, biancheria ed imbottiture di eccellente qualità. Forti di una tradizione artigianale tramandata da anni, utilizziamo le nuove tecnologie e i moderni materiali per offriti soltanto prodotti in grado di soddisfare pienamente le tue esigenze.

29 Luglio 2023 | Categoria: Cuscini, Materassi | scritto da:

Altri articoli che potrebbero interessarti

Materassi per il mal di schiena

Sei alla ricerca di una guida che ti spieghi come scegliere i materassi per il…

9 Febbraio 2024 - Materassi

Materassi Ortopedici

In questo articolo vogliamo offrire una panoramica generale sui materassi ortopedici, fornendo informazioni utili e…

10 Gennaio 2024 - Materassi

Cuscino in Memory Foam: Il Comfort su Misura per un Sonno Ristoratore

In questo articolo, esploreremo nel dettaglio cos'è un cuscino in memory foam, i suoi vantaggi,…

12 Dicembre 2023 - Cuscini

© 2024 materassiromacentro.it - Ciscidda Maria Grazia | Via dei Falegnami, 16 - 00186 Roma | P.IVA: 00613380583 | C.F. CSCMGR41E48H501E

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy