materasso ergonomico

La scelta di un materasso ergonomico è una delle più importanti. L’obiettivo è avere la sicurezza di dormire su un materasso che soddisfi le necessità del proprio corpo ovvero migliorare la qualità del sonno attraverso una postura corretta e quindi offrendo una serie di dinamiche fisiologiche che permettono di dormire meglio.

Dal corretto allineamento della colonna vertebrale, alla posizione assunta dalla testa e della zona lombare o del collo, i fattori sono molti. Oggi gli standard sono mutati e hanno gradualmente rivoluzionato l’immagine stessa del materasso ortopedico che in passato corrispondeva ad un prodotto rigido e duro.

A tal proposito oggi si parla più spesso di materasso ergonomico, costituito e prodotto seguendo gli ultimi sviluppi e le ultime scoperte riguardanti la postura mentre si dorme e le dinamiche che entrano in gioco.

Cosa vuol dire materasso ergonomico

È consigliabile partire, in primo luogo, da una definizione che consideri il materasso ergonomico. In tal modo si potrà inquadrare il prodotto e differenziarlo da altri allo scopo di fare chiarezza e procedere con le altre caratteristiche su cui soffermarsi nella scelta.

L’ergonomia è una proprietà scientifica che lo caratterizza in ogni suo aspetto. Questa scienza si occupa, infatti, dell’interazione tra gli elementi di prodotto o di un sistema di prodotti.

È possibile inquadrare un materasso ergonomico all’interno di una categoria di prodotti che presentano un vantaggio d’utilizzo e di manutenzione. Questi articoli sono stati progettati sia per offrire un corretto sostegno per la schiena migliorando, la postura durante le ore di sonno, sia per migliorare la completezza dell’esperienza d’uso attraverso una manutenzione più semplice.

Il materasso ergonomico può essere definito a grandi linee un’evoluzione del vecchio modello ortopedico. Alla concezione di quest’ultimo prodotto si è affiancato un upgrade di notevole qualità sia per quanto riguarda la qualità del sonno restituita che per facilità nelle operazioni quotidiane di manutenzione e pulizia.

Si è abbandonata l’idea che un materasso più rigido offrisse un supporto migliore per sviluppare progetti che si adattassero meglio alla forma del corpo e alla sua anatomia rispettandone peso e dimensioni.

Quali sono le caratteristiche di un materasso ergonomico

Le caratteristiche principali per un ottimo materasso ergonomico rappresentano gli standard da cui non è possibile trascendere al fine di scegliere un prodotto valido, che possa offrire un degno supporto al proprio corpo durante la notte.

La qualità in questo caso è d’obbligo e caratterizza, come vedremo, tutti i dettagli principali di un materasso ergonomico. La realizzazione e i materiali sono alla base della fabbricazione di un prodotto di alto livello che possa accogliere il proprio corpo durante le ore di riposo senza generare reazioni indesiderate.

Le differenze tra i vari materassi per ciò che riguarda la rigidità o la struttura e le dimensioni scelte possono influire in modo relativo. Ciò che non deve mancare è la sicurezza di acquistare un prodotto certificato e sicuro.

Le caratteristiche principali per un materasso ergonomico di qualità sono:

Con particolare riferimento al livello di traspirabilità e a quello relativo all’allerginicità (la capacità di un materiale di generare forme di allergia diverse), consigliamo un’attenzione particolare allo scopo di scegliere un prodotto sicuro che non scateni reazioni allergiche e possa traspirare in modo corretto.

Nella scelta influiscono poi parametri come materiali impiegati, peso e costituzione del soggetto, presenza di patologie particolari e struttura del materasso.

Come scegliere un materasso ergonomico singolo o matrimoniale

La scelta del materasso, sia optando per un matrimoniale che per un singolo, si basa essenzialmente sul materiale di cui è fatto. Le tipologie quindi si basano sui materiali e per questo è possibile chiarire il quadro complessivo dell’offerta oggi disponibile sul mercato in 4 macro-categorie:

Il materasso in lattice

Il lattice è il materiale presente da più tempo a seguito della rivoluzione apportata dai modelli ergonomici ed ortopedici. Il materasso in lattice è quindi realizzato con un insieme di materie naturali che vengono spesso riassunte nella resina di una pianta sudamericana.

Tale resina viene poi sintetizzata in laboratorio per essere trasformata in modo tale da poter essere lavorata con un grado di elasticità e traspirabilità tali da poter creare un materasso di ottimo livello.

Il materasso Memory Foam

Il Memory Foam è, invece, il materiale tra i più innovativi in quanto realizzato con una struttura sintetica che unisce schiume di poliuretano al fine di raggiungere una proprietà, la viscoelasticità, che evidenzia in modo particolare la sensibilità del materasso alla pressione e alla gestione della temperatura.

Questi modelli sono infatti molto delicati e offrono un comfort molto gradevole al tatto e durante la notte adattandosi perfettamente al corpo e alle sue forme.

Il materasso Water Foam

Il Water Foam è realizzato con un materiale sintetico lavorato con schiume di poliuretano espanso trattato con getti d’acqua e d’aria.

Qui la morbidezza cede il passo alla rigidità e alla resistenza al peso per cui il materasso è leggermente più solido e per questo viene consigliato a persone in sovrappeso essendo anche interamente anallergico, indicato per soggetti che soffrono di allergie.

Il materasso a molle insacchettate

Le molle insacchettate rappresentano l’ultima grande categoria che vede oggi all’attivo molti prodotti sparsi sul mercato che offrono il comfort ideale, apprezzato da tanti consumatori.

Questo sistema sostiene in modo più equilibrato il peso e questo offre uniformità ed ergonomia durante il sonno. La colonna vertebrale è quindi sostenuta nel modo migliore e ciò consente di dormire bene.

Quanto costa un materasso ergonomico

Dipendendo dal materiale di cui è fatto, dalle dimensioni e da altri aspetti è difficile definire un prezzo fisso. I materassi ergonomici si aggirano in una fascia di prezzo molto ampia. Si parte dai 300 euro per il singolo e 500 euro per il materasso matrimoniale.

Conclusioni

In conclusione, la scelta migliore per acquistare un materasso ergonomico è quella di andare in un negozio fisico e provare dal vivo il proprio modello prima di comprarlo. Fate attenzione però: per ottenere il massimo risultato è necessario acquistare materassi di ottima qualità, certificati e realizzati con cura. Il nostro consiglio quindi è quello di affidarvi a rivenditori seri e qualificati come Ciscidda (Materassi Roma Centro).

Venite a trovarci per toccare con mano la qualità dei nostri prodotti, vi aspettiamo nel nostro punto vendita a due passi da Largo Torre Argentina, in pieno centro storico a Roma.

5 Dicembre 2022 | Categoria: Materassi | scritto da:

Altri articoli che potrebbero interessarti

Materasso antiacaro

Secondo una recente stima della FederAsma, il 20% della popolazione italiana soffre di allergie respiratorie…

22 Ottobre 2022 - Materassi

Dicci in quale posizione dormi e ti diremo quale materasso scegliere

C’è chi ama quella fetale, leggermente raccolta, chi invece adora sprofondare tra le braccia di…

17 Novembre 2021 - Materassi

Quanto costa un buon materasso a molle insacchettate

I materassi a molle insacchettate hanno rivoluzionato il concetto stesso del tradizionale materasso a molle,…

30 Agosto 2021 - Materassi

© 2023 materassiromacentro.it - Ciscidda Maria Grazia | Via dei Falegnami, 16 - 00186 Roma | P.IVA: 00613380583 | C.F. CSCMGR41E48H501E

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy